Azienda vitivinicola Tranchero Osvaldo

Produttore di vini tipici delle Langhe specializzato nella produzione del Moscato d'Asti

L'azienda vitivinicola Tranchero è uno storico produttore di Moscato d'Asti, un vino DOCG prodotto da vigneti di Moscato Bianco, una varietà che si coltiva nelle colline del Piemonte in una zona tra le Langhe e il Monferrato.

Il Moscato d'Asti è un vino pregiato apprezzato ed esportato in tutto il mondo che può avere una lieve frizzantezza naturale.

La posizione geografica in cui si trova l'azienda vitivinicola Tranchero, nel cuore delle Langhe a pochi chilometri da Asti e da Alba, consente la coltivazione di vigneti di alta qualità che, curati con grande attenzione, ne permettono la produzione di uve dalla cui vinificazione la Tranchero produce vini pregiati e tipici della zona, tra cui la Barbera d'Alba, il Dolcetto d'Alba, la Freisa, il Cortese, il Passito e altri ancora.

Le parole del vino

TRASPARENZA

La trasparenza è la proprietà di un corpo di lasciar passare la luce e quindi ci consentirà di vedere, in modo più o meno chiaro, gli oggetti posti dietro di esso.
La trasparenza è legata al vitigno..   [Dettaglio]

News

In evidenza

Asti Spumante "Matteo 1°"

Info Vitigno: Asti DOCG
Tipo di uva: Moscato bianco 100%
Allevamento: Gujot
Anno impianto: 1982
Superficie (Ha): 1 ettaro
Resa per ettaro: 80 q a e..   [Dettaglio]

Botte in Rovere

Per tutte le attività di bar e ristorazione che servono vino sfuso forniamo in comodato
d'uso Botte in Rovere contenente Bag da 10 litri.
La..   [Dettaglio]

Botte in Rovere

Per tutte le attività di bar e ristorazione che servono vino sfuso forniamo in comodato
d'uso Botte in Rovere contenente Bag da 10 litri.
La..   [Dettaglio]

Le parole del vino

TANNICITA’

La tannicità è collegata al suo aspetto primario che è l’astringenza. L’impressione tattile astringente si avverte per il rinserramento delle gengive, contrazione delle mucose della bocca e perdita lu..   [Dettaglio]

News

In evidenza

COMPLESSITA'

E’ data dal numero di riconoscimenti presenti nel profumo del vino che si susseguono e si rendono distinguibili durante ripetute inspirazioni. Per capire questo concetto è sufficiente citare il seguen..   [Dettaglio]