3 aprile 2013

COMPLESSITA'

E’ data dal numero di riconoscimenti presenti nel profumo del vino che si susseguono e si rendono distinguibili durante ripetute inspirazioni. Per capire questo concetto è sufficiente citare il seguente esempio: la complessità di un mazzo di rose o di un mazzo di fiori misti è molto diversa, nel primo caso un solo riconoscimento, nel secondo caso una cospicua quantità che porta ad una maggior complessità.

Condividi:

Botte in Rovere

Per tutte le attività di bar e ristorazione che servono vino sfuso forniamo in comodato
d'uso Botte in Rovere contenente Bag da 10 litri.
La..   [Dettaglio]

Le parole del vino

ASPREZZA

E’ una condizione di durezza e disarmonia del vino rilevabile immediatamente sulla lingua e palato.
Condizione dovuta da una non maturazione delle uve e una presenza eccessiva di acidità con note di..   [Dettaglio]

News

In evidenza

EQUILIBRIO

Residuo che si deposita nei recipienti contenenti vino, dopo la fermentazione (elementi insolubili e lieviti)